La Diarrea e la Stitichezza (o più correttamente Stipsi) sono sintomi estremamente comuni nella vita di qualsiasi persona, che quando diventano cronici sono estremamente invalidanti. Il paziente con diarrea cronica spesso limita fortemente la sua vita relazionale per il rischio di non avere sempre a disposizione un bagno, mentre il paziente con stipsi di solito ha una qualità di vita estremamente bassa perché soffre frequentemente di dolori addominali che talora possono anche condurre in pronto soccorso.

Quadro clinico

La diarrea è definita dalla Consensus Conference internazionale di Roma IV come un numero di evacuazioni giornaliere maggiore di 3 con feci liquide o semiformate (tipo 6 o 7 della Scala di Bristol). Può essere secondaria a numerosissime patologie gastroenterologiche (come le malattie infiammatorie croniche o la malattia celiaca) o internistiche, di cui le più frequenti sono quelle infettive, endocrinologiche o oncologiche; in altri casi è invece legata all’assunzione di farmaci.Scala di Bristol

Molto spesso, però, non si riesce a trovare una causa organica a questo disturbo anche dopo aver eseguito esami invasivi come una colonscopia: si parla in questo caso di diarrea funzionale. In quest’ultimo caso, la sintomatologia è solitamente peggiorata notevolmente dai periodi più stressanti o da determinati alimenti.

La stipsi è invece definita dalla Consensus Conference internazionale di Roma IV come un numero di evacuazioni inferiore ad una ogni 3 giorni, con feci dure o caprine (tipo 1 o 2 della Scala di Bristol). Anche in questo caso è opportuno distinguere la stipsi funzionale, che non ha nessuna causa identificabile, dalle forme organiche, che sono solitamente da correlare con patologie neurologiche, endocrinologiche o reumatologiche. Inoltre, sono moltissimi i farmaci che possono essere responsabili di stitichezza, a volte anche molto significativa. Un’altra causa possibile di stipsi è la dissinergia del pavimento pelvico, che è uno squilibrio dei muscoli responsabili della defecazione.

Il parere del medico

Di fronte a sintomi così comuni come diarrea e stitichezza, è fondamentale che il medico abbia ben chiare tutte le possibili cause e non sottovaluti mai il quadro clinico: anche il più piccolo indizio può essere fondamentale per una corretta diagnosi. Di conseguenza, dedico personalmente molto tempo all’anamnesi ed all’esame obiettivo del paziente che presenta questi sintomi. Se c’è una causa identificabile, la terapia dovrà essere finalizzata alla rimozione della stessa, mentre se il paziente presenta un quadro di diarrea o stipsi funzionale, una corretta gestione alimentare migliora notevolmente la sintomatologia.