Gastrite antrale

Si parla di gastrite ogni qual volta si ha infiammazione dello stomaco. È un disturbo molto comune che si caratterizza per un quadro di arrossamento di tutto o di una parte dello stomaco, visibile durante una gastroscopia. Altre volte, la mucosa gastrica appare edematosa, cioè come se contenesse del liquido. In alcuni casi, inoltre, l’infiammazione è così importante da causare un’ulcera, cioè la perdita completa di una parte della mucosa che riveste lo stomaco.

Sintomi

Il paziente con gastrite tipicamente presenta dolore nella parte alta dell’addome, con difficoltà a digerire, sensazione di pesantezza dopo i pasti, nausea, bruciore… I sintomi sono piuttosto aspecifici, ma comportano un grande malessere per il paziente, che spesso ha difficoltà a svolgere le sue normali attività, in particolare in caso di ulcera, in cui il dolore è di solito particolarmente invalidante.

Lo stress agisce notevolmente sulla sintomatologia gastrica, tanto che è esperienza comune avere la sensazione di digerire peggio nei periodi più stressanti. Un’altra causa comune di gastrite è l’infezione da Helicobacter Pylori, un batterio estremamente diffuso che solitamente è responsabile delle ulcere gastriche e soprattutto duodenali. Infine, va segnalato come alcuni alimenti e alcuni farmaci esercitino un’azione lesiva diretta sulla mucosa gastrica, e per questo sono frequentemente responsabili di gastrite.

Un caso particolare è la gastrite cronica atrofica, che ha come causa un’infiammazione su base autoimmunitaria: in questo caso alcuni anticorpi diretti contro componenti dello stomaco causano un’atrofia diffusa delle ghiandole gastriche, che ha un aspetto tipico alla gastroscopia.

Il parere del medico

Quando un paziente presenta sintomi suggestivi di gastrite è opportuno eseguire il prima possibile un consulto gastroenterologico, in modo da impostare il programma di esami più adeguato per trovare la causa specifica della sintomatologia. Infatti, la terapia della gastrite deve essere finalizzata al trattamento della causa del problema.

Ovviamente, lo stomaco è uno dei primi organi che viene direttamente a contatto con il cibo, e pertanto ciò che viene ingerito ha un grosso impatto sulla mucosa gastrica, tanto che spesso è la vera causa del problema. Di conseguenza, personalmente includo sempre nella terapia di un paziente con gastrite dei consigli alimentari personalizzati.